I VINI DEL MONTELLO

Il Montello, insieme ai Colli Asolani, è il punto di transizione tra l’alta pianura Veneta e le Prealpi Bellunesi. Il Montello ha questo nome perché ricorda decisamente un monte, ma di dimensioni e altitudini più contenute.
Qui gli alberi si accompagnano ai vigneti in un continuo dialogo con la natura.

 

Da sempre vocato alla viticoltura, il Montello nella seconda metà dell’Ottocento è divenuto patria dei vitigni di origine bordolese, dando origine a celebri vini rossi dotati di carattere e personalità, forti e potenti come lo sono i robusti alberi dei boschi di questo territorio.

Qui nascono vini potenti e complessi che hanno costruito la grande tradizione dei rossi bordolesi del Veneto. I vini del Montello sono ricompresi nelle due denominazioni del Montello Docg e del Montello Colli Asolani Doc. Si tratta di piccole produzioni di vini rossi e bianchi di grande pregio. La biodiversità costituisce l’essenza del territorio dei Colli Asolani e del Montello, l’antico Bosco dei Dogi da cui la Serenissima trasse i tronchi per fondare la città di Venezia e la sua potente flotta. Qui i vigneti si alternano ai prati e ai boschi di robinie, querce, castagni, lecci e betulle.

x

COMING SOON

Translate »